Archivi tag: #rock

Internet travolto dal rock degli INXS e di Michael Hutchence (Dott. Roberta Contratto).

A volte i miracoli accadono, come il risorgere dell’eredità di una rock band dopo 22 anni dalla morte del suo frontman. Il tutto grazie a persone che gratuitamente hanno supportato l’eredità di Michael Hutchence e che facendo rete hanno fatto risorgere la band nei ricordi di tutti. Naturalmente il tutto è avvenuto grazie alla musica degli INXS, agli INXS, alla qualità delle fan pages, alla serietà dei fans, agli amici degli INXS e alla famiglia di Michael. Una sinergia direi unica ed irripetibile nel mondo del web. In data 09 12 2019 il New York Times ha pubblicato un articolo riguardo all’incredibile crescita degli INXS e di Michael Hutchence nel mondo del web https://www.nytimes.com/2019/12/08/arts/music/inxs-live-baby-live.html?fbclid=IwAR1up-g_0I14hp7DnKBpXorZRJgjHQdbw0uSZyiADkTeFzCEZCftpnSwIJE

Riportiamo questa notizia in quando Exceed Experience supporta sin dalla sua costituzione la buona musica e gestisce da anni una fan page certificata dagli INXS in onore di Michael Hutchence. La fan page (un gruppo su FB) è nata nel 2012 e da allora ha supportato tutti gli eventi riguardanti gli INXS e Michael Hutchence in tutto il mondo. Di recente il ranking su internet degli INXS è aumentato grazie ai film e documentari sulla rock band. Il tutto poi è stato supportato dai fans clubs su internet e alla gestione delle canzoni e video sui nuovi canali internet. Michael morì nel 1997, anno terribile in quanto prima morì assassinato Gianni Versace, poi in agosto Lady Diana Spencer e infine a novembre Michael. Proprio quel periodo segna una svolta nel mondo nella musica a causa della nascita dei nuovi canali che la musica inizia ad utilizzare siu Internet. Gli Inxs finiscono quindi in un limbo finchè Christopher Murphy (manager degli INXS) intuisce il potere dei fans club su internet e sui social network. All’epoca gli INXS stavano promovendo il bio pic sulla band “Never tear us apart” che vedeva come interprete principale l’attore australiano Luke Arnold. Vennero riconosciute le INXS certified fan pages tra cui il gruppo gestito da Exceed Experience. Dal quel momento iniziò a cambiare qualcosa su internet e noi INXS Admins fummo travolti da migliaia di nuovi fans. Una nuova spinta poi venne dall’ingresso sui social di figure come Tina Hutchence e Rhett Hutchence (rispettivamente sorella e fratello di Michael) e di Richard Lowestein, chiamato il settimo INXS regista e grande amico di Michael. Tina e Rhett hanno contribuito moltissimo a mantenere viva la memoria del fratello con dei libri riguardo alla sua vita. Bellissimo è il nuovo libro di Tina “My brother, lost boy of INXS”. Inoltre sempre Tina ha promosso una campagna per realizzare una statua in Australia in onore di Michael. Dopo il primo Bio Pic uscì un documentario per i 20 anni dalla morte di Michael. Naturalmente tutte fan pages vennero travolte dall’evento…per poi scoprire mesi dopo che in realtà avevamo promosso un documentario voluto da colui che in realtà aveva rubato tutti i soldi di Hutchence dopo la sua morte. Ma i social sanno utilizzare un tam tam positivo in questi casi….tutti bloccarono la divulgazione dei post a riguardo e informarono i fans di quello che era stato scoperto grazie ai Paradise Papers. Dopo questa triste esperienza poi si rivide la luce….finalmente l’annuncio dell’uscita del documentario Mystify realizzato da Richard Lowestein sulla vita di Michael e del film del concerto di Live baby live a Wembley gestito direttamente dagli INXS. Ho assistito alla prima di Mystify al Roma film festival dove ho avuto l’onore di conoscere MR Richard Lowestein. Finita la visione del documentario e dopo gli immensi applausi sono riuscita a raggiungere Richard mentre firmava autografi ai fans. E’ stato bellissimo quando Richard guardandomi mi ha riconosciuto dicendomi “You are Roberta!!!”. E’ incredibile come dopo anni passati con certi contatti di FB alla fine si diventa veramente amici e nonostante la distanza (Italia-Australia) si crea un legame di reciproco rispetto e di amicizia. Prima di andare via andai a salutare Richard e lui mi abbracciò forte….in quel momento mi sono sentita parte di una grande famiglia internazionale, sicuramente ne facevo già parte ma l’abbraccio spontaneo di Richard è stato un riconoscimento unico, meglio di un autografo o di un gadget autografato.

MICHAEL HUTCHENCE * by my side * FOREVER

https://www.facebook.com/groups/225560597471919/?ref=bookmarks